Riflessioni sul Piano nazionale per la Fertilità, sul decreto Jobs Act e sui servizi alla Genitorialità

Ho appena finito di leggere nel sito Genitori Più un articolo dove si dice che l’attuale denatalità in Italia “mette a rischio il welfare” (invecchiamento della popolazione, riduzione della popolazione “attiva”, pensioni da pagare, etc etc), dove ci si augura di “ripristinare la fertilità naturale” e si propone di “rileggere la fertilità come bisogno essenziale non solo della coppia ma dell’intera società”.
Ho appena finito di intrattenere relazioni con mamme (più di una) e sostenerle via telefono o messaggi, quasi tutte con problemi nell’avvio dell’allattamento che non hanno ricevuto il giusto sostegno in ospedale e/o dai familiari. Queste mamme hanno lasciato il lavoro o dovranno rientrare quando i piccoli avranno pochi mesi.

Mi chiedo come lo stato auspichi che si facciano ancor più figli in una condizione così complicata?
Andiamo a chiederlo alle neo mamme e neo papà cosa pensano della natalità come bisogno essenziale per la società e per il welfare? Da buoni cittadini, potranno dire di aver contribuito a mandare avanti il paese, ma….

A mio avviso va prima di tutto riconsiderato il sostegno alla maternità e alla paternità sin dalla gravidanza, sin dai primi giorni di vita e i servizi fino ai 18/36 mesi: cioè NON solo asili nido a tariffe agevolate, ma flessibilità nel rientro al lavoro dopo la maternità e permessi retribuiti o servizi come visite domiciliari, consultori con personale formato, spazi allattamento, e poi, spazi mamme e ludoteche comunali dove il genitore (mamma ma anche papà) possa trovare un vero sostegno.
Sì, diranno alcun@, c’è il decreto “Conciliazione dei tempi di vita e di lavoro”, il Jobs Act (un accenno qui e più approfondito qui), ma queste misure saranno adottate in via sperimentale per il solo 2015.

Tutti più fertili sì, ma poi dei figli che ne facciamo se l’intera società fa fatica a prendersene cura?

Licia Valso
4 Luglio 2015

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s