03. Custode della Nascita – BirthKeeper

Licia Valso Masin, Custode della Nascita e dell’Allattamento

Figlia, Donna, Madre di due figlie

Co-Fondatrice e facilitatrice del gruppo di auto aiuto alla pari tra mamme Specialmente Mamma

Formazione come Consulente alla pari in Allattamento presso Il Melograno TV

Paramanadoula

Formazione come Educatrice Perinatale presso MIPA Centro Studi

Facilitatrice nel seno di gruppi di Donne

Jeannine Parvati Baker June 1, 1949-December 1, 2005
She coined the term BIRTHKEEPER to marry EARTHKEEPERS and BIRTH
EarthKeeper is a Native American word for Eco-activists as well as holders of the sacred Earth-based wisdom.
1 giugno 1980

“Io credo che un inizio della vita dolce e sano sia il vero fondamento di una vita felice. La pace del mondo può venire costruita, cominciando oggi, un bambino alla volta”.
Ibu Robin Lim

Lettera aperta di una ‘custode della nascita’ di Clara Scropetta

Carissime, carissimi
vi scrivo mossa da un impulso irresistibile, questo natale un po’ speciale, di quest’anno un po’ speciale che potrebbe segnare l’inizio di una nuova era. Vi parlo da cuore a cuore.
Desidero ardentemente offrire un segnale di cambiamento, rivolgendomi a voi a noi tutte tutti. Coltivo la visione di una svolta nel mondo, e in particolare nel mondo della nascita, una svolta che vada nel senso della vicinanza, dell’unione, della condivisione.
Lo sappiamo bene noi tutte tutti a che punto ci troviamo quando si tratta di nascita, maternità, famiglia e condizioni della donna. Personalmente credo che più siamo unite uniti e solidali, più la nostra azione sarà efficace. Sinergica!

Per me quest’anno è stato sui generis: ritiro sabbatico, uscita di ‘accanto alla madre’, partecipazione al convegno sulla nascita e la salute primale a Honolulu. Ho avuto molto tempo per riflettere, per fare bilanci e per guardarmi attorno, nel vasto mondo. Le mie considerazioni le posso riassumere così:
– su scala mondiale la medicalizzazione della nascita sta galoppando, senza pietà, al punto che le peculiarità culturali stanno diventando secondarie; questo mi incita all’azione, più di prima, su tutti i fronti, sia quello divulgativo (incluso il fare rete) che quello di accompagnamento
– la cultura di predominio e competizione, con la sua comunicazione aggressiva e difensiva, piena di violenza e contrapposizione, continua a essere quella più diffusa; questo mi incita ad adottare e promuovere un modello relazionale pacifico ed empatico.
In pratica, tutto ciò mi incita a proporvi di unire le forze e di allearci, noi tutte tutti che abbiamo a cuore la salute primale, l’amore, la pace, la nascita.

Nello spirito di Jeannine Parvati Baker (che non aveva alcun diploma ufficiale da sventolare) e di Ibu Robin Lim (che invece ce l’ha, ma si muove nel mondo come se non ce l’avesse, cioè non si lascia legare le mani)…

ABBIAMO IL CORAGGIO DI ESSERE QUELLE QUEI CUSTODI DELLA NASCITA
DI CUI IL MONDO HA URGENTE BISOGNO
NOSTRA MADRE NE SAREBBE COSI’ FIERA

UNIAMOCI PER PORTARE ARIA DI GUARIGIONE
UN BIMBO UNA MADRE UN PADRE ALLA VOLTA
ANCHE UNA PICCOLA GOCCIA PIANO PIANO SCAVA LA ROCCIA

SIAMO POCHE POCHI
SIAMO CORAGGIOSE CORAGGIOSI
PORTIAMO IN NOI TUTTA LA FORZA ORIGINARIA DELLE NOSTRE ANTENATE
QUELLE DELLA NOTTE DEI TEMPI

A VOLTE CI SCORAGGIAMO, CI AVVILIAMO, CI SENTIAMO FRAGILI E VULNERABILI
UNIAMO LE NOSTRE ENERGIE E USIAMOLE PER CREARE PACE

…INSIEME, come ci ricorda manitonquat, NON C’E’ NIENTE CHE NON POSSIAMO FARE!

con tanto amore, buona natività
Clara

Dicembre 2012

Tratto da: http://partoriresenzapaura.blogspot.it/2012_12_01_archive.html

 

“Se si rendesse disponibile un nuovo vaccino che prevenisse un milione o più di morti infantili all’anno, e che fosse oltretutto poco costoso, sicuro, somministrabile per bocca, e non richiedesse la catena del freddo, diventerebbe immediatamente un imperativo di salute pubblica.
L’allattamento al seno può fare questo e altro, ma richiede una sua ‘catena calda’ di sostegno – cioè assistenza competente alle madri perché possano avere fiducia in se stesse e per mostrare loro cosa fare – e protezione da pratiche dannose.
Se questa catena calda si è persa nella nostra cultura, o ha dei difetti, è giunto il momento di farla funzionare”

(A warm chain for breastfeeding. Lancet 1994)

 

“All’inizio della nascita di Doula UK, tra le doule e le formatrici c’è stata un’ampia discussione su quanto tempo ci volesse per preparare una donna ad essere doula. La risposta è molto semplice: non si finisce mai!
Purtroppo la parola e il concetto di ‘formazione’ implicano l’idea che una donna che segua un corso per doule della durata di qualche giorno acquisisca, in così poco tempo, tutte le conoscenze e tutte le competenze necessarie a lavorare con una coppia che sta attravesando un momento così delicato come la nascita di un figlio.
Essere doula significa essere una viaggiatrice. Lungo la strada, la doula incontra altri viaggiatori (le madri che supporta) e poi ognuno continua a camminare lungo la strada della propria vita. In particolare pensiamo che quando parliamo di doula di parto questo implichi un “essere” non un “fare”. Le doule sono allieve, sono esploratrici, sono guide, amiche, condividono – e così via. Non è possibile aiutare e rafforzare gli altri senza un’apertura verso lo sviluppo e la crescita umana.
La cosa assolutamente più importante nell’educazione di una doula deve essere una concentrazione profonda e un’attenzione sulla consapevolezza di sé. Ogni donna che inizi a pensare di fare la doula deve spendere molto tempo a riflettere.”
Bridget Baker – Doula UK Head of Education and Mentoring
http://doula.org.uk/content/journey-being-doula

 

La doula è una facilitatrice della migliore esperienza di maternità.

Accompagna durante tutto il percorso nascita su differenti piani: quello emozionale, quello affettivo e quello pratico, con l’obiettivo di favorire la nascita di madri forti e competenti, che abbiano fiducia in se stesse e conoscano la loro forza e la loro saggezza interiore.

 

Fonte: http://www.mammadoula.it/CartaEtica.pdf

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s